HOME
HOME
'I grandi sentieri della provincia di Siena'
HOME
HOME

Trekking e Mountain Bike

Sci

Calcio

Tennis

Pesca

Caccia

Relax

2° itinerario 'Da Siena a Castelnuovo dell'Abate e a Catabbio'
planimetria dei sentieri che passano per Vivo d'Orcia

Tra gli itinerari dei grandi sentieri della provincia di Siena, il secondo itinerario, 'Da Siena a Castelnuovo dell'Abate e a Catabbio', tra le quindici tappe, tocca il centro abitato di Vivo d'Orcia.

Questo è senza dubbio l'itinerario di trekking più classico del senese, che partendo da Piazza del Campo, percorre le crete senesi e la Val d'Orcia, per dirigersi poi verso le foreste dell'Amiata.

L'itinerario è percorso da camminatori provenienti da ogni parte del mondo, in quanto inserito nella dorsale 'Firenze-Siena-Roma', tracciato di trekking di grande respiro tra i più vari e spettacolari dell'intera penisola.

Del suddetto secondo itinerario, la tappa n.9 da Castiglione d'Orcia a Vivo d'Orcia, partendo dal centro che domina l'omonima valle, permette di raggiungere, prima l'Eremo, e quindi l'abitato di Vivo d'Orcia, ubicato alle pendici del Monte Amiata.
tratto del 2°Itinerario presso l'Eremo
Proseguendo lungo il secondo itinerario vi è poi la decima tappa che conduce alla volta di Seggiano, centro noto per i secolari uliveti, e da quì continua verso il versante grossetano dell'Amiata.

La tappa n.10 della lunghezza complessiva di Km. 9, può essere effettuata a piedi in 2,30 ore circa, benchè possa anch'essa essere effettuata sia a cavallo sia in mountain bike.

'L'anello del Monte Amiata'
Direttamente dal centro abitato di Vivo d'Orcia attraverso il raccordo che conduce al rifugio di Fonte Capo Vetra è raggiungibile l'Anello del Monte Amiata, che cinge il perimetro della montagna per una lunghezza di circa 30 Km, lungo la fascia altimetrica compresa tra i 1000 ed i 1300 metri, attraversando boschi di castagno e faggio di incomparabile bellezza.

Il tratto Vivo d'Orcia-Rifugio forestale-Abbadia S. Salvatore, dell'anello del Monte Amiata, raccorda il secondo ititnerario della provincia di Siena con il terzo itinerario.

Le planimetrie e gli elaborati di questa pagina hanno carattere puramente indicativo. Per chiarimenti, guide, cartografia di dettaglio, e ulteriore materiale informativo sui percorsi può essere contattata l'Azienda di Promozione Turistica dell'Amiata con sede in Abbadia S. Salvatore, Via Mentana, 97 telefono 0577-778608 telefax 0577-779013
La lunghezza del tratto di percorso è di 11 Km, e, benchè spazi dagli 800 ai 1100 metri s.l.m., risulta facilmente percorribile sia a piedi, sia in mountain bike, sia a cavallo.
l'Anello dell'Amiata

Raggiunta Abbadia S. Salvatore, proseguendo lungo l'anello del Monte Amiata, in senso orario, si raggiungono in quota il podere Cipriana, dal quale è possibile scendere in direzione di Piancastagnaio e Saragiolo, quindi Fonte delle Monache, e, dopo la deviazione per S. Fiora, si ragiunge la deviazione per Arcidosso e Castel del Piano. Si può quindi scendere in direzione di Arcidosso oppure rimanere in quota tornando al Rifugio Forestale Capo Vetra e quindi al Vivo d'Orcia.

Il tratto dell'anello del monte Amiata Arcidosso - Rifugio Forestale Capo Vetra, della lunghezza di Km 10, permette in 5,0 ore circa di cammino di di raggiungere il raccordo per Vivo d'Orcia.

La tappa n.9, della lunghezza di Km.12,5, ha un tempo di percorrenza di 5 ore, circa, se percorso a piedi, ma in ogni caso è facilmente percorribile sia in mountain bike, sia a cavallo.

Raccolta prodotti del sotto bosco